English
Orchestra da Camera Italiana
I Musicisti  
print send to a friend share condividi: Share to Facebook Share to Twitter Share to Twitter Send to Google
 
Roberto Noferini
Violinista

Roberto Noferini, nato nel 1973, si è diplomato con lode al Conservatorio Verdi di Milano con Gabriele Baffero e si è poi perfezionato con Salvatore Accardo, Arthur Grumiaux, Pavel Vernikov e, per la musica da camera, con Dario De Rosa. Ha vinto numerosi primi premi e premi speciali in importanti concorsi internazionali (Postacchini di Fermo, Viterbo, Portogruaro, Lipizer di Gorizia, Perosi di Biella).

Al suo debutto a soli 12 anni al Teatro Comunale di Bologna ha fatto seguito un’intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi in prestigiosi festival e per importanti istituzioni concertistiche italiane (Società dei Concerti di Milano, Amici della Musica di Firenze, Vicenza e Pescara, Teatro Comunale di Ferrara, Accademia Chigiana, Rossini Opera Festival, Festival di Città di Castello e di Ravello, Università Cattolica di Roma ecc.) e, all’estero, nelle principali capitali europee, in Sud America, Giappone ed Egitto.

Membro fondatore dal 2000 dello SchuberTrio si esibisce in numerosi concerti da camera, riscuotendo unanimi consensi. Segnalato da numerose critiche come uno dei più brillanti violinisti della sua generazione, ha suonato in veste di solista alcuni dei principali concerti per violino (Bach, Locatelli, Vivaldi, Paganini, Mozart, Beethoven, Mendelssohn) e collabora in formazioni cameristiche con Bruno Canino, Alessandro Specchi, Denis Zardi, Salvatore Accardo, Domenico Nordio, Massimo Quarta, Isabelle Faust, Bruno Giuranna, Sylvie Gazeau, Anthony Pay, Emanuele Segre e Giampaolo Bandini. Con la sorella Anna (violinista del Maggio Musicale Fiorentino e violista) e il fratello Andrea (primo violoncello del Teatro dell’Opera di Roma) suona in trio d’archi in omaggio al padre Giordano Noferini, compositore, direttore d’orchestra e direttore dal 1974 al 1977 del Conservatorio Giovan Battista Martini di Bologna.

Roberto Noferini si dedica con attenzione al repertorio contemporaneo e ha lavorato con Luciano Berio, Salvatore Sciarrino, Goffredo Petrassi, Niccolò Castiglioni, Giacomo Manzoni e Bruno Bettinelli. La sua versatilità lo ha portato inoltre ad eseguire brani solistici in alternanza a letture di poesie recitate da Paola Gassman, Arnoldo Foà, Ugo Pagliai, Giancarlo Giannini ed Ottavia Piccolo.Tra le sue incisioni spiccano due CD per la casa discografica Bongiovanni in duo con Bruno Canino (Sonate di Busoni e Morceaux di Bazzini), un CD per Atopos con il Quatuor pour la fin du temps di Messiaen e alcuni CD per Tactus (Sonate a tre di Sammartini con Bruno Canino, Trii di Bossi con lo SchuberTrio e l’integrale delle Sonate per clavicembalo e violino di G. Sarti con Chiara Cattani).È docente della cattedra di violino presso il Conservatorio E. R. Duni di Matera e all’Istituto Musicale Sarti di Faenza ed insegna al Corso di Perfezionamento Violinistico estivo di Castrocaro. È stato insignito dell’onoreficenza di Cavaliere dell’ Ordine di S. Agata dalla Repubblica di S. Marino per alti meriti artistici e culturali. Suona un violino Giuseppe Scarampella ex-Bazzini del 1865 che alterna con un Don Nicola Amati del 1732.



VIOLINO

Laura Gorna **
Lisa Mae Green*
Giovanni Agazzi
Duccio Ceccanti
Gabriele Ceci
Francesca Dego
Caterina M. Demetz
Renato Donà
Fabrizio Falasca
Stefano Ferrario
Enzo Ligresti
Lucia Luque
Laura Marzadori
  Laura Marzadori
Aldo Matassa
Sara Michieletto
Martina Molin
Chiara Morandi
Roberta Nitta
Roberto Noferini
Liù Silvia Pelliciari
Francesco Peverini
Lucia Ronchini
Giulio Rovighi
Mattia Sanguineti
Fatlinda Thaci
Livio Salvatore Troiano
Cecilia Ziano
  VIOLA

Francesco Fiore*
Daniel Palmizio
Giuseppe Russo Rossi
Davide Zaltron
Alfredo Zamarra


PIANOFORTE / CLAVICAMBALO

Laura Manzini
  VIOLONCELLO

Cecilia Radic *
Alberto Capellaro
Claudio Argentino Pasceri
Matteo Ronchini*
Marcella Schiavelli


CONTRABBASSO

Ermanno Calzolari *
Riccardo Donati
Piermario Murelli
   

L'Orchestra da Camera Italiana (O.C.I.), è l'espressione dei migliori esiti artistici di una scuola d'archi d'eccezione ed esempio unico in Italia per unità tecnica ed espressiva.


+ leggi tutto